Finalmente uno struccante bio che strucca davvero!

Ciao a tutte!!! Oggi, siccome spesso mi si dice (sì mamma, proprio tu!) che sono prolissa non solo quando parlo ma anche nei post, tié, mo’ vi frego io! 😛 Questo post sarà sintetico ed efficace come la comunicazione moderna lo richiede, non il mio solito romanzo ottocentesco…. ma la domanda è: ce la farò? (Ok, basta ironia che ho già sprecato 62 parole solo nell’intro ahahahah!).

20160405_193751_Richtone(HDR)Dunque, come mi pare di aver già scritto da qualche parte, durante la settimana non realizzando makeup particolarmente drammatici ed elaborati, utilizzo il mascara bio. Da qualche mese uso questo di Italchile certificato Ecocert alla rosa20160405_193723_Richtone(HDR) mosqueta. Diciamo che, come tutti i mascara bio che ho provato finora, si limita a scurire le ciglia e ad allungarle un pochino. Ma per le esigenze che ho io in settimana va più che bene (basta essere presentabile, la “figaggine”- per quanto questa parola si possa applicare alla mia persona ma vabbé – non è richiesta). M’interessa più che altro non stressare le ciglia. La cosa buona di questo mascara è che non si scioglie e non cola a fine giornata, non mi ritrovo quindi con il 20160405_193838nero sotto agli occhi! Lo presi qualche mese fa in un’erboristeria nella città in cui lavoro e lo pagai sui 12/13€. Lo scovolino è piccolo e pratico, non mi capita spesso di sporcarmi (tranne ovviamente quando mi trucco 5 minuti prima di uscire! 😛 ). Anche se è alla rosa mosqueta in verità non ha odore quando lo aprite e lo applicate. Non è un cattivo mascara, non mi cadono mai delle ciglia quando mi strucco dopo averlo tenuto tutto il giorno e contiene ottimi ingredienti (olio di mandorle dolci, cera carnauba, burro di karité, olio di semi di girasole, trovate qui l’inci completo). Se cercate però l’effetto WOW, ecco, cercate altrove! 😛 Questa mini- review è per dirvi che finora tutti gli struccanti bio ed acque micellari (Avril e Biofficina Toscana soprattutto) che ho usato, riuscivano a struccare questo mascara ma non superavano la “prova di fuoco”, il mascara del weekend.

Nel weekend spesso faccio dei trucchi elaborati e colorati, e ho bisogno che le ciglia non siano da meno! E purtroppo sono costretta a ricorrere al mascara con inci schifino. Il mio top è il Grandiose di Lancome finora, come lui nessuno mai!! Ve ne ho parlato qui. Il problema arrivava all’ora di struccarmi, l’acqua micellare bio toglie benissimo il fondotinta (il mio amato fondo sublime di Purobio) e gli ombretti (anche quelli con siliconi), ma non il mascara. Lo lasciavo tutto sull’asciugamano (per la gioia di mia madre!). Quando ho visto da Thymiama a Bologna lo struccante bifasico di Purobio ho deciso di dargli 20160405_185336_Richtone(HDR)una chance, se avesse struccato anche i mascara non bio avrei concluso la mia ricerca. Devo dire che l’ho usato già diverse volte e mi piace tantissimo!! Inizialmente si presenta come diviso in due parti, una arancione più leggera ed oleosa che sta 20160405_185448_Richtone(HDR)sopra, e una gialla più liquida che sta sotto (foto a sinistra). Prima di usarlo bisogna agitare la confezione in modo da amalgamare il contenuto, che diventa come nella foto qui a destra.

Io ne metto una piccola quantità su un dischetto di cotone e alla prima passata, sfregando delicatamente, toglie tutto!! Rimane un po’ unto sul viso, quindi io dopo applico il mio normale detergente per toglierlo e per finire la pulizia. La confezione contiene 200ml (dura una vita!), è adatto ai vegani e alle persone allergiche al nickel. Il costo è di 13,90€, non è poco, lo so, ma strucca con delicatezza (molti struccanti sono davvero aggressivi!) e dura tanto, io ce l’ho da un mese e lo uso quasi tutti i giorni, come vedete non sono nemmeno a metà confezione.

20160405_185353_Richtone(HDR)Infine, ecco l’inci: come vedete, contiene olio di semi di girasole, olio di ricino e succo di mela (Pyrus Malus è il nome latino della mela). Spero che questa recensione vi sia utile se come me stavate cercando uno struccante valido ma delicato. Vi mando un bacione e al prossimo post! :*

Annunci

10 thoughts on “Finalmente uno struccante bio che strucca davvero!

  1. Bell’articolo Marian! 😀 Purtroppo io non ho avuto una buona esperienza con lui, questo è stato l’unico bifasico BIO che mi ha provocato un irritazione piuttosto forte e non parlo di un leggero fastidio! 😦 Ma è anche vero che io ho occhi e pelle molto sensibili! 😆
    Comunque menomale che non lo avevo acquistato e che lo ho solo provato da un amica, altrimenti non avrei potuto immaginare come avrei fatto a smaltirlo! 😆

    Mi piace

  2. Ciao tesoro scusa il ritardo! Questo bifasico lo sto usando, alternandolo a quello che ti dicevo di Lush (che non è bifasico ma in crema) e devo dire che per me è un ni, perchè strucca abbastanza ma il trucco resistente faccio fatica a levarlo, inoltre mi brucia un po’ se va nell’occhio…Mentre quello di Lush è semplicemente una bomba!!!!
    Approfitto per dirti che ti ho nominata in un tag: https://fra3violadifrancescabersellini.wordpress.com/2016/05/05/tag-vizi-capitali/
    Spero ti faccia piacere! ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...