It’s American, baby……. Ombretti Colourpop

Ciao ragazzeeeee!!! Oggi vi scrivo carichissima con una nuova rubrica…… mi sono accorta di non avervi mai parlato della mia ENORME (e costosa, sigh!) passione per il make-up americano. E non l’ho mai fatto perché ottenere qualche prodotto di Kat von D, Tarte, Lorac, Colourpop, Melt ecc ecc è abbastanza complicato qui in Italia, ci si deve rivolgere a siti abbastanza costosi come Rose’s beauty store con tempi di consegna abbastanza lunghi, o acquistare da privati o da ragazze che si occupano di rivenderli su Facebook e Depop, con il rischio di prendere delle fregature. Anche se, per essere davvero onesta, non mi è mai capitato di prendere fregature grazie alle recensioni delle precedenti acquirenti e ai gruppi di Facebook in cui ho più volte chiesto alle iscritte se conoscevano la tale venditrice e come si erano trovate per evitare fake. Per mia esperienza vi dico che esistono delle rivenditrici davvero oneste e gentili, di cui vi parlerò alla fine del post. Diciamo che il vero problema a cui si va incontro quando si compra make-up proveniente dagli Usa è la dogana. Certo, se vi affidate a queste rivenditrici non correte il rischio che la merce rimanga bloccata là perché loro spesso hanno amiche o persone fidate negli Usa che fanno le spedizioni e conoscono le regole, ma di sicuro il prezzo finale sarà più alto di quello che pagano le americane per quei prodotti. Ne vale la pena? Beh, di certo bisogna valutare di volta in volta, e io prima di fare un acquisto consulto sempre la mia bibbia, Temptalia. Ma il 99% delle volte ne vale la pena ragazze. Lorac fa delle palette con degli ombretti magari un po’ polverosi, ma pigmentatissimi. Kat Von D ha dei packaging pazzeschi e i suoi ombretti sono coloratissimi ed ispirati alle tinte forti dei tatuaggi (per chi non lo sapesse lei è una tatuatrice), i blush di Tarte sono una cosa meravigliosa, per non parlare (anzi sì perché sarà il mio argomento di oggi! XD) degli ombretti Colourpop!!!

Colourpop è uno di quei brand che, passatemi il termine musicale, si possono definire “indie”. Questo perché è low cost (un loro ombretto costa negli Usa solo 5$), nasce nella mitica Los Angeles nel 2014 (ha solo un anno di vita!!!), ha unicamente uno shop online e ha basato la sua fortuna non solo sull’ottimo rapporto qualità prezzo ma anche sul passaparola sui social media. Ha infatti uno shop unicamente online (non spedisce ancora in Italia ma pare sia solo questione di tempo) e il suo modo di fare marketing è un intelligente miscuglio di simpatia (nella loro sezione “about us” invitano le acquirenti a suggerire loro dei nuovi colori da creare!) e di oculate collaborazioni con le migliori Youtubers americane. Hanno creato palettes in collaborazione con Kathleen Lights, Coffee Break With Dani e Shaanxo (se cliccate sopra i nomi vi rimando ai loro canali se siete curiose!). E, altra cosa importante, è un brand cruelty free!

Ma passiamo agli ombretti! La particolarità (e l’originalità) degli ombretti Colourpop sta nella loro texture: sono contenuti in questi bellissimi barattolini bianchi con il tappo che si gira, e la consistenza è un “ibrido” tra polvere e crema. Vi racconto le mie esperienze e le conclusioni che ne ho tratto:

  • Sono pigmentatissimi se applicati col dito, con il pennello un po’ perdono intensità. Quindi mi sono trovata a sfruttare molto di più gli ombretti shimmer rispetto a quelli matte, perché quelli shimmer li applico sulla palpebra mobile senza sfumarli per un effetto intenso, credo che in questo modo il colore si valorizzi di più.
  • Ho notato applicando i matte sulla piega che la texture cremosa li rende un po’ difficili da lavorare e sfumare, forse è l’unico difetto di questi ombretti.
  • La durata (sempre con un primer sotto) è davvero ottima, non vanno nelle pieghe. Verso sera (se applicato la mattina) sbiadisce solo un po’ il colore ma questo ovviamente capita con tutti gli ombretti.
  • Attenzione al pennello che usate! Una truccatrice di Mac una volta mi ha detto di non utilizzare mai con gli ombretti in crema i pennelli della linea con setole naturali (per intenderci il 217 o il 239) perché la texture cremosa finisce per danneggiare la setola in quanto è difficile da togliere. Quindi con gli ombretti Colourpop usate i pennelli a setole sintetiche o meglio ancora le vostre dita! 😉
  • L’inci NON è bio, ci sono due siliconi ai primi posti (Cyclopentasiloxane e Dimethicone). Io essendo costretta ad usare il primer con siliconi perché solo quello mi fa durare gli ombretti non guardo l’inci degli ombretti perché sarebbe un controsenso! XD Cerco di compensare stando attenta ai prodotti che uso per la base.

Ma passiamo a vedere gli ombretti in dettaglio! Io ho optato sull’acquisto dei set che costano circa 30€ (quelli da 4 ombretti) perché credo si risparmi, visto che in Italia il prezzo dell’ombretto singolo varia dai 12€ ai 14€.

  • 20151023_193225_Richtone(HDR)Colourpop Where the light is, in collaborazione con Kathleen Lights: adoro20151023_202201_Richtone(HDR) questa Youtuber, potevo farmi sfuggire la palette creata da
    lei?? (domanda retorica! 😛 ). La palette è incentrata sui toni caldi che lei predilige e comprende due ombretti matte e due shimmer. Eccoli (li elenco in senso orario partendo da Kathleen lights, il primo in alto a sinistra):

Kathleen Lights: è il più bello della palette, un meraviglioso bronzo dorato, metallizzato e pigmentatissimo. Applicato sulla palpebra mobile crea una luce pazzesca!!! Io lo applico solitamente col dito.

Glow: avorio matte, perfetto per illuminare l’angolo interno e l’arcata sopraccigliare.

Blaze: anche questo è un colore particolarissimo, una sorta di duochrome bronzo scuro con microglitter verde oliva, stupendo!

Cornelius: marrone caldo matte, indispensabile per la piega.

20151023_203209Ed ecco gli swatches, la luce purtroppo è artificiale perché ormai all’ora che arrivo a casa dal lavoro di luce naturale non ce n’è più sigh! Dall’alto Kathleen Lights, Glow, Blaze e Cornelius.

 

 

 

 

 

  • Colourpop Methamorphosis kit, in collaborazione con Coffee Break with 20151023_192648_LLSDani: questa palette invece, come dice il nome gioca più sulle tonalità duochrome e cangianti che si ispirano alle farfalle. Ecco gli ombretti che la compongono (sempre in ordine orario partendo da Kindness, il primo in alto a sinistra):                              Kindness: il più bello di tutti secondo me, assomiglia molto a Blue Brown di Mac. E’ un marrone con sottotono rosso e 20151023_200057_Richtone(HDR)microglitter blu e verdi.

Bravery: marrone scuro matte perfetto per dare definizione all’angolo esterno.

Hope: il secondo duochrome della palette, un avorio con microglitter dorati, blu e verdi e finish sheer.

Strenght: marrone caramello con f20151023_201458_Richtone(HDR)inish satin.

Ed ecco qui a sinistra gli swatches (dall’alto Hope, Kindness, Bravery, Strenght.

 

 

 

20151023_193320_Richtone(HDR)E per finire col botto……. la palette da 6 ombretti Mondays in Malibù!!! E’ uscita per l’estate 2015 e contiene infatti alcuni ombretti molto colorati. 20151023_194150Ma vediamola nel dettaglio:

 

 

Dall’alto a sinistra verso il basso:

Sand Swoon: rosa pastello con microglitter dorati. Finish satin.

Hot Tamale: il mio preferito, un marrone rossastro pigmentatissimo con microglitter ramati. Finish metallizzato.

Gecko: meraviglioso duochrome verde-argento con microglitter rosa. Lo uso sempre come illuminante per l’angolo interno, bellissimo!

Mirage: verde-oro freddo, finish metallizzato.

Snakebite: oro caldo, finish metallizzato.

20151023_195602_Richtone(HDR)Prickly Pear: è un prugna con tantissimi glitter rosa e dorati. Un po’ tosto da applicare perché non è molto uniforme.

Ed ecco gli swatches! Dall’alto Mirage, Snakebite, Prickly Pear, Sand Swoon, Hot Tamale e Gecko.

E per finire vi parlerò delle rivenditrici fidate da cui potete acquistare queste meraviglie senza incorrere in fregature! Ho acquistato personalmente da loro e ve le consiglio:

  1. Fany2173 Make-up, la trovate sia su Depop che su Facebook. Da lei ho acquistato tutti questi set Colourpop. La conosco di persona perché abita nella mia stessa città, infatti facciamo le consegne a mano! 😛 Ho imparato a conoscerla nelle nostre chiacchiere, è gentile e onesta ed è una bravissima mamma che cresce da sola due gemelli. Ha delle labbra stupende e ogni volta le chiedo che rossetto indossa e immancabilmente ci perdiamo in mille chiacchiere! XD
  2. Michela Boschetti: è abbastanza nota su Facebook dove ha una pagina, ho chattato con lei molte volte ed è anche lei davvero onesta e velocissima nelle spedizioni! Ha un bel caratterino tosto ma solo con quelle persone che le rompono le scatole mentre dorme (sì, c’è gente o che soffre d’insonnia o che ha un livello di malattia makeupposa preoccupante!) o che prenotano e non pagano. Ha ragione!
  3. Make up and Candles: anche lei ha una pagina su Facebook. Ho ordinato un paio di volte da lei, a volte prende anche ordinazioni, soprattutto sui rossetti. Vende anche le famose Yankee Candles (da qui il nome della pagina).
  4. Le Fleur Beauté: credo siano un gruppo di ragazze che hanno creato una pagina su Facebook, ho ordinato una sola volta da loro perché vendono più che altro rossetti e io sono una “tipa-da-palette”! XD Organizzano anche aste e prendono ordinazioni.

E con questo è tutto, spero davvero che vi sia piaciuta questa nuova rubrica, fatemi sapere se volete che la continui! :* Un bacione a tutte mie care!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

21 thoughts on “It’s American, baby……. Ombretti Colourpop

    • Anch’io qualche anno fa ero una studentessa, solo da poco posso cominciare a comprare queste cosine perché lavoro! Devi solo avere un po’ di pazienza e vedrai che presto potrai anche tu! :* intanto hai iniziato prestissimo a scrivere sul blog, questa è un’ottima cosa! Io ho avuto l’idea di farlo per anni ma non me la sentivo perché pensavo che nessuno mi avrebbe letto (e infatti non mi sbagliavo perché ho pochissimi lettori ahahah!) e mi sono decisa a farlo solo l’anno scorso che ormai sono “vecchia”. Hai fatto bene a farlo mentre studi, hai più tempo per scrivere! Poi col lavoro e la stanchezza diventa più complicato, vedi i pro e i contro dello studiare? :* Un bacione e grazie per il commento! ❤

      Liked by 1 persona

    • Sono felice che sia stato utile, grazie a te per il commento, ci ho messo un sacco di ore a scrivere questo post e sono davvero contenta che sia apprezzato e che possa servire a qualcuna di voi! 😉 un bacione!!

      Mi piace

  1. Ammetto la mia ignoranza, non conoscevo il brand. Mi piacciono molto questi ombretti, sono tutti colori che uso abitualmente e mi pare siano davvero luminosi guardando le foto. Non sono una fan del make up americano, ma ho sentito dire che Kat Von D venderà presto da sephora. Belle foto, nonostante la luce artificiale, ma del resto l’estate e i suoi lunghi giorni è finita, iniziano tempi duri per noi blogger! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...