Vi racconto un posto….Thymiama a Bologna

Ciao a tutte! Vi chiedo scusa per le mie assenze ripetute, ma non ho ferie, anzi….. sigh!! Torna oggi la rubrica “vi racconto un posto” dove vi faccio conoscere alcune bioprofumerie che mi capita di visitare in giro, per ora purtroppo solo nelle zone vicine a me ma in futuro chissà, mi piacerebbe andare verso il Sud Italia! 🙂 Ci tengo tanto a questa rubrica (quella su Helianthus a Firenze la trovate qui) perché vorrei nel mio piccolo spazio dare visibilità a quelle ragazze che portano avanti con passione la filosofia del bio pur sapendo che la concorrenza dei prodotti non-bio ed economici è forte, perché forte è la disinformazione purtroppo. Che poi per capirci bene, non sono una “talebana” del bio perché spesso vi parlo qui di blush Nars, rossetti Mac ecc ecc e quindi sarei ipocrita io stessa se dicessi che uso solo prodotti bio, ma come vi ho già detto per i capelli uso solo prodotti bio, per la skincare anche e mi concedo qualche “schifezzuola” solo nel weekend quando mi trucco per uscire. Sono stata una decina di giorni fa ormai da Thymiama in Via Romolo Amaseo a Bologna. Mi piace da morire questo negozietto perché, anche se Thymiama è una catena, non si ha per niente la solita sensazione di impersonalità tipica dei franchising, che sono un po’ tutti uguali. Mi piace anche perché ogni volta che ci vado faccio delle lunghissime chiacchierate con Antonietta, la titolare, che è una ragazza simpaticissima (non posso mostrarvela perché non ha voluto farsi fotografare ahahaha!) e molto competente. Altra cosa bella, si vede che ci mette tanta passione e fa tante ricerche per offrire alle clienti delle novità e dei prodotti difficilmente reperibili, lei infatti credo sia l’unica a Bologna (e secondo me anche in tutta l’Emilia Romagna) ad avere marche come Cattier, Dr. Taffi e Martina Gebhardt. Premetto che sono la solita pessima blogger e ho fatto solo le foto degli espositori e dei vari prodotti, mi sono dimenticata di fare una panoramica del negozio e dell’entrata!!! Perché? Beh…..perché mi sono “inchiaccherata” con Antonietta e mi sono ehm….distratta un attimo! 😛 Ma tanto a voi interessa vedere tutte le chicche che potete trovare, vero? XD Partiamo subito allora!

20150725_164102Qui a sinistra vedete Cattier, ha le20150725_164707 famose maschere purificanti all’argilla in formato grande, ma vicino alla cassa trovate anche le bustine monodose che costano solo 3€ per provare e farvi un’idea! 😉 Eccole qui a destra:

20150725_164108

Ed ecco Avril, altro marchio francese non facilmente reperibile. Mi piacerebbe provare il contorno occhi e le salviette struccanti, prossima volta! 😉

Trovate anche il make-up di Avril, il loro fondotinta liquido, la BB cream, i blush e le terre (qui a fianco).20150725_164734

Il bellissimo espositore Nabla, con la nuova collezione…. lo so lo so che ormai ne parlano anche i muri e non c’è bisogno che mi dilunghi anch’io, ma 20150725_164218ADORO questo brand e non posso non parlarne! Più avanti vi faccio vedere cosa ho preso e vi dico le mie prime impressioni! E’ davvero tentatore anche l’espositore Neve Cosmetics, guardate qui sotto!!! 20150725_164231(ovviamente potete cliccare due volte sopra la foto per ingrandirla). Qui a sinistra invece, la famosa crema 90-60-90 (eh, magari!!) di Alkemilla.

20150725_164250

 

 

 

 

 

20150731_200918_Richtone(HDR)Il coloratissimo espositore Khadi (marca tedesca che ADORO, quando provate i loro20150725_164304 henné non li mollate più!) con le maschere in polvere per il viso (ho preso quella al neem, ve ne parlerò appena la testo!), gli henné per capelli e i profumatori per l’ambiente.

Couleur Caramel, e qui vi devo parlare di un piccolo esperimento che ho fatto negli ultimi giorni: parlando con Antonietta è venuto fuori il discorso che non ci sono in commercio primer occhi bio “potenti” come il primer potion di Urban Decay, che è un trionfo di siliconi che fa 20150725_164321paura. Ma vabbé, quando mettiamo degli ombretti scuri o abbiamo bisogno di una tenuta ottimale per tutta la giornata chiudiamo un occhio (passatemi l’espressione ahahah!). Però sicuramente non è un’ottima soluzione per tutti i giorni. L’unico che conosco è il primer bio della Lepo di cui vi parlo qui, ma non ha una tenuta spettacolare. Allora Antonietta ad un certo punto mi fa: “ma hai mai provato il primer viso della Couleur Caramel come primer occhi? Magari funziona!”. Ecco, siccome sono curiosa come un macaco, ho provato. Devo dirvi ragazze che il primer viso della Couleur Caramel è una bomba per la pelle del viso, la lascia liscissima, di porcellana. Ma come primer occhi purtroppo non ha passato la prova perché appunto lascia la palpebra troppo liscia e scivolosa e gli ombretti non aderiscono bene, peccato!! 😦 pazienza, la ricerca scientifica continua! XD Mi ricollego con questo discorso ad un altro brand che potete trovare da Thymiama, Puro bio20150725_164342. Antonietta mi ha dato un’indiscrezione: pare che la Puro bio metterà in commercio un primer occhi bio che sarà presentato in anteprima alla fiera Sana che si terrà a settembre a Bologna! Bisognerà provarlo, che ne dite? 😉

Altro brand di cui sono follemente innamorata, Biofficina Toscana! La novità è lo shampoo concentrato, con l’apposita 20150725_164414confezione a parte (la vedete sul ripiano centrale a destra) dove potete diluirlo con l’acqua, non l’ho preso ma Antonietta mi ha dato un campioncino quindi lo testerò sicuramente! Novità assoluta credo in tutta Italia (ce l’ha solo Antoniettaaaaa!!!) la mitica linea alla salvia per pelli miste e grasse del brand tedesco Martina20150725_164558 Gebhardt, non ha dei prezzi eccessivi e ho letto che la qualità è ottima (ho preso il tonico, appena lo testo per bene vi faccio sapere se volete)! 😀

e poi e poi……

20150725_164717Trovate anche tanti accessori, come i famosi elastici per i capelli, gli Invisibobble che vanno tanto di moda! Vi dico la mia su questi….. io ho preso quelli marroni e mi trovo molto bene, però voglio precisare una cosa: prima di prenderli avevo letto tante recensioni entusiastiche che dicevano che non lasciano assolutamente segni sui capelli, beh su di me in verità li lasciano, quando li tolgo si vede che sono stati legati. Però indubbiamente non tirano e sono molto più delicati degli elastici normali, mi piacciono tantissimo!

Eeeeee…. i pennelli Real Techniques delle sorelle Chapman (ho sentito che 20150725_164727arriveranno anche in tutte le Coin e OVS d’Italia, è la fine! XD E anche le mitiche Tangle Teezer, io ho la versione compatta nera e rosa e devo dire che mi trovo bene, i dentini sono piccoli e delicati, sciolgono i nodi ma senza tirare (e io ho i capelli mossi che tendono a fare un milione 20150725_164903e mezzo di nodi quindi direi che ha superato la prova!) 

Alla fine di tutta questa carrellata, volete sapere cosa ho preso? Innanzitutto, ho affrontato il caldo torrido di fine luglio per andare a Bologna (e chi conosce Bologna sa di cosa sto parlando) perché volevo ASSOLUTAMENTE qualche pezzo della nuova collezione Nabla, non essendoci mai nessuno in casa non posso ordinare online (che amarezza!) quindi mi tocca fare queste trasferte solo per amore del make-up! (sì lo so, la follia! XD). Desideravo da tanto gli ombretti (ma no, che strano!) e guardate la palettina che ho composto: 20150731_195348_Richtone(HDR)

Dall’alto a sinistra a destra: Babylon, Lilac Wonder, Moonrise. Dal basso da sinistra a destra: Clementine, Unrestricted e Pegasus.

Li ho già usati un paio di volte, ecco cosa ne penso: sono sicuramente meno pigmentati alla prima passata rispetto a quelli della collezione Solaris e Genesis, ma l’effetto è voluto perché lo stesso Mr Daniel Makeup (aka il Dio in terra in my opinion! XD) nel comunicato stampa parla di “valle incantata, brezza di vento, farfalle….” nella presentazione, tutte immagini che denotano leggerezza. Ma due 20150731_200219_Richtone(HDR)passate sono sufficienti per avere un colore pieno. La cosa più bella è che nonostante siano stati inventati mille mila colori di ombretti, Nabla ci stupisce sempre con dei colori meravigliosi e particolari, come Pegasus che è un duochrome dalla base lilla ma swatchato come vedete diventa un dorato-champagne! *_* O Unrestricted, che è un marrone prugna con riflessi dorati. Purtroppo la mia fotocamera scarsa non cattura bene la bellezza di questi ombretti, dovete vederli dal vivo. Nella foto in alto da sinistra Clementine, Moonrise, Lilac Wonder, Babylon, Unrestricted e in basso in orizzontale Pegasus. E qui invece vi lascio un primo make-up che ho realizzato per 20150801_132012testarli la prima volta sabato scorso (ho messo la foto anche nella pagina Facebook del blog): ho usato Clementine nell’angolo interno, Babylon (un bellissimo verde smeraldo) su tutta la palpebra, Moonrise nell’angolo esterno e il mio amatissimo Caramel (ha un solco enorme, lo adoroooo!) nella piega. Cos’ho nelle labbra? Eeeeh adesso arriva l’altra chicca di questo post, i bellissimi Diva Crime! Ne sentivo parlare ovunque, non ho più resistito e ho preso Balkis (il bellissimo rosa nocciola che ho sulle labbra nella foto), Alter Ego (un color berry) e Rouge Mon Amour, un vero rosso Marylin! Di questi ho potuto testare solo Balkis, vi dico che finora avevo avuto “paura” a prenderli 20150803_195451_Richtone(HDR)perché avevo letto che non erano molto solidi e “traballavano” nella confezione finendo per spezzarsi. Visto che non costano poco (12€ circa), avevo lasciato perdere. In realtà però quelli che ho preso io non hanno manifestato quel difetto fortunatamente. Sono dei rossetti matte ma a differenza dei matte di Mac per esempio, sono molto morbidi e cremosi e risultano 20150803_195120_Richtone(HDR)confortevoli sulle labbra. Chiaramente ciò significa (su di me eh, poi magari per altre ragazze non è così) che la durata non è lunghissima, su di me circa 2 ore. Ma vabbé, l’ho messo così senza matita sotto, dovrei testare gli altri e vi farò sapere. Intanto vi lascio gli swatches qui a fianco: da sinistra Alter Ego, Rouge Mon Amour e Balkis.

Avrei mille cose ancora da dirvi ma mi rendo conto che il post è venuto lunghissimo già20150731_201654_Richtone(HDR) 20150731_201711_Richtone(HDR)così! Vi faccio vedere solo un’ultima cosina che ho preso per sfizio consigliata da Antonietta e che mi sta piacendo da morire: il profumo per capelli e corpo al gelsomino della Biopark Cosmetics, una marca slovena. Adoro il gelsomino, lo associo a tantissimi ricordi stupendi d’infanzia, e quando Antonietta me l’ha fatto annusare mi ha conquistata! L’unico ingrediente dell’inci è come vedete è l’acqua di 20150731_201606_Richtone(HDR)gelsomino, l’ho già testato e vi dico che il profumo sulla pelle chiaramente dopo un po’ va via perché non è un profumo pieno di schifezzuole, ma sui capelli dura tantissimo!!! Costa 7,90€ e la pompetta che vedete si prende a parte (ma costa circa 50 centesimi), altri usi suggeriti sono come tonico o addirittura da spruzzare sul cuscino per rilassarsi aaaawwwhhh! *_* Impazzisco per queste cose, aiutoooo! XD. Spero che questo post vi sia piaciuto e che vi sia venuta voglia di fare un saltino da Antonietta! 😉 Ps: la mia recensione sul suo negozio è trasparente, per onestà vi dirò che mi ha regalato la pompetta per il profumo al gelsomino, uno scrub monodose di Cattier e parecchi campioncini, ma solo perché ho speso parecchio! XD Sia lei che io facciamo il nostro lavoro (che poi per me non è un lavoro ma vabbé) con onestà, non mi ha chiesto lei di fare questo post ovviamente. Vi mando un bacione a tutte e alla prossima!!! Fatemi sapere se vi piace questo tipo di post! :*

Annunci

7 thoughts on “Vi racconto un posto….Thymiama a Bologna

  1. Bellissimo articolo e concordo su tutto! Quando vado a Bologna (io sono di Trieste) un passaggio da Antonietta è obbligato, è sempre gentile, disponibile e pronta a suggerirti il meglio 🙂
    Buona giornata
    Stefania

    Mi piace

  2. Thymiama per me è il paese dei balocchi! ci sono stata due mesi fa a Pescara, perchè ero lì di passaggio…e sono rimasta a bocca aperta! Peccato che nella mia zona non c’è, anche se per fortuna c’è una erboristeria che prende alcune marche tra cui Neve e Nabla, infatti mi sono fatta anche io la palette Nabla, perchè li trovo davvero ottimi come ombretti. Fai sempre degli articoli dettagliatissimi comunque! Brava!

    Mi piace

    • A chi lo dici, ogni volta che ci entro il mio portafoglio non so perché ma inizia sempre a tremare ahahahha!!! Neanch’io ce l’ho vicino purtroppo, Bologna è ad un’ora e mezza da casa mia, per questo ogni volta che ci vado è una festa! 🙂 Anch’io amo Nabla (credo si sia notato, parlo sempre di questo brand ahahah!) sto finendo il correttore che è sold out da tempo e mi sta già venendo l’ansia! XD Grazie mille cara per i complimenti, graditissimi perché scrivo al nulla diciamo e avere un riscontro da qualcuno su quello che sto facendo mi riempie di gioia, grazie davvero!! :*

      Mi piace

  3. Pingback: Vi racconto un posto… “Clorofilla” a Desenzano sul Garda | Eau de rugiada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...