25 ottimi prodotti sotto i 10€ ultima parte: cura del viso e del corpo

Eccoci qua ragazze con l’ultima parte di questo post lunghissimo! Arriviamo ai prodotti per la cura del corpo, dei capelli e del viso. Sul viso non mi soffermerò molto perché ognuna di voi ha un tipo particolare di pelle e quello che va bene per me potrebbe non essere valido invece per voi. Partiamo subito!

  • Cerottini per il naso Essence (circa 2€ da Coin, Oviesse e Smoll): Lo so che DSCN0460l’inci non è buono (c’è il dimethicone), ma non riesco a fare a meno di questi cerottini. Non fanno certo miracoli perché comunque non rimuovono le impurità in profondità, solo quelle superficiali (per quelle in profondità purtroppo ci vuole l’estetista!). Però funzionano, quando li tolgo provo un’immensa soddisfazione perché sul cerotto rimangono parecchi punti neri! Bisogna prima bagnare un po’ il naso, poi fare aderire il cerotto con la parte convessa verso il basso e bagnare un pochino anche il cerotto. Si lascia in posa circa 15 minuti e poi si tira via. Non mi piace molto il fatto che spesso la rimozione non è molto semplice, a volte rimangono dei pezzi attaccati al naso che resta sempre un po’ appiccicoso. Ma li applico almeno unaWP_20141228_003 volta alla settimana per mantenere il più possibile pulita la zona del naso, che purtroppo è spesso soggetta ai punti neri sia per chi ha la pelle grassa che secca. Ho provato anche quelli di Nivea che costano di più (circa 6€) ma questi mi sembrano più efficaci, ho notato che rimangono imprigionati più punti neri in quelli di Essence che nella più costosa alternativa di Nivea. In ogni confezione ci sono tre cerottini confezionati singolarmente, per il prezzo che hanno è un vero affare!
  • Burrocacao L’Occitane en Provence (6,50€): Non capita spesso che io finisca DSCN0463un burrocacao. Semplicemente perché mi piace collezionarli, e quindi ne ho diversi e li cambio a seconda di quello che trovo per prima nella borsa! 😀 Però ce n’è uno di cui mi sono innamorata, lo metto sempre quando ho le labbra molto screpolate o quando voglio averle morbidissime e finisco sempre per cercare lui tra tutti perché è proprio una coccola per le labbra! Sto parlando del burrocacao L’Occitane en Provence. Non ho null’altro di questa marca, di cui ho sentito parlare molto bene per gli inci verdi e l’ottima qualità delle loro creme per il viso e il corpo (unica pecca, il prezzo!! Già un semplice burrocacao costa circa 6,50€, che è tanto per un burrocacao ma ne vale davvero la pena!). Nell’inci diDSCN0465 questo prodotto ci sono parecchi ingredienti dall’alto potere idratante (un 10% di burro di karité, cera alba, cera carnauba, olio di ricino, tocoferolo), infatti ne basta poco per sentire subito le labbra idratate ma non unte, e l’idratazione è davvero duratura! E’ incolore e inodore, il che lo rende adatto anche alle labbra maschili. Come vedete lo sto quasi finendo e sicuramente lo ricomprerò perché lo adoro!
  • Gel detergente rinfrescante Vivi Verde Coop (circa 4€): Adoro la linea DSCN0467Vivi verde della Coop, ha dei prodotti dall’ottimo inci e dei prezzi davvero bassissimi! Diciamo che sfata il mito secondo cui passare al bio è troppo costoso e non tutti possono permetterselo. Questo detergente è indicato per le pelli miste e grasse, ma a differenza della maggior parte dei prodotti in commercio per queste tipologie di pelle, non risulta per niente aggressivo. L’inci è completamente verde (vedi qui) e molto semplice (estratto di fiordaliso, tocoferolo, glicerina, acido citrico), ha un vago odore di cetriolo che risulta comunque piacevole e ne basta poco per fare una bella schiumetta e detergere bene il viso. Io lo uso tutte le mattine e le sere e anche subito dopo la pulizia con la salvietta struccante ogni volta che mi trucco. Mi trovo molto bene, lascia una bella sensazione di fresco. E poi siccome ne basta poco una confezione vi dura tantissimo!
  • Salviette struccanti Equilibra (circa 3€): Contengono il 20% di aloe vera, oltre DSCN0469all’olio di mandorle, la glicerina e il bisabolo. Una confezione contiene 25 salviette, quindi il prezzo è ottimo in rapporto alla quantità. Le trovo molto valide, devo insistere un po’ per togliere il mascara ma con un paio di passate riesco a pulire bene tutta la zona. Non bruciano gli occhi e hanno un profumo piacevole. Vi ricordo però che non è sufficiente struccarsi con le salviette, quella è solo la prima fase della pulizia che rimuove lo strato più visibile di make-up. Successivamente è fondamentale che proseguiate con una pulizia più profonda usando l’acqua e un gel detergente. Non dimenticatelo, anche se a volte la pigrizia prevale e non vi va di rispettare i due step è importante che lo facciate, perché la salvietta da sola non riesce a detergere bene e in profondità il viso. La vostra pelle vi ringrazierà! 🙂
  • Scrub corpo Athena’s vellutante ai granuli di albicocca (circa 4,20€): Maledetti peli incarniti. Per colpa loro ho iniziato a fare periodicamente WP_20141228_041DSCN0473(circa una volta alla settimana) uno scrub alle gambe, e già che ci sono anche in tutto il corpo. L’inci non è male, è privo di siliconi e parabeni e contiene olio di oliva e microgranuli di albicocca che svolgono la funzione esfoliante. I granuli sono secondo me della dimensione e nella quantità giusta, trovo che dopo l’applicazione la pelle rimanga davvero morbida e in più ha un buonissimo profumo!! Ovviamente non fa miracoli perché qualche peluccio incarnito ancora ce l’ho, però sicuramente contribuisce ad eliminare le cellule morte e a rinnovare la pelle. L’ho provato anche sul viso (anche se non si dovrebbe! :P) e non graffia, anzi lascia la pelle veramente vellutata. Ve lo straconsiglio!
  • Crema corpo Benecos (circa 3,90€): Questa è una new entry perché l’ho ricevuta come regalo di natale (grazie Ele! :*). L’ho usata già un paio di volte e devo dire che è molto valida, già a partire dall’inci, ricco di componenti idratanti come l’olio di semi di girasole, l’estratto di calendula, di ortica, di rosa canina e di sambuco, l’olio di sesamo e il tocoferolo (vitamina E). E’ molto corposa e una volta applicata va lavorata un po’ perché lascia la tipica scia biancaDSCN0486 delle creme bio (non avendo siliconi, le creme bio non si assorbono subito ma idratano davvero la pelle). L’ho applicata subito dopo una dolorosissima seduta di silk epil, conclusasi con le gambe rosse e un po’ gonfie, ovviamente. Ho voluto testarla apposta in queste condizioni disperate 😛 e mi ha dato subito sollievo. Il profumo può piacere o non piacere, come al solito è soggettivo, sa di agrumi, tipo di caramella all’arancia. La consiglio per l’ottimo rapporto qualità-prezzo e perché dura tantissimo (sono ben 150 ml). La potete acquistare su Eccoverde o nelle varie bioprofumerie che tengono il marchio.
  • Crema mani Vivi Verde Coop (circa 2,50€): E qui arriviamo al mio amore, a quel WP_20141228_053prodotto che cerchi di sostituire ma nessuno ti soddisfa veramente come LUI. Ho rotto talmente le scatole con questa crema mani che persino il mio ragazzo si è rassegnato e se l’è comprata, vi rendete conto? Io ho un problema con le mani (lo so, detta così suona male ma mi è venuta così, abbiate pazienza! :P), nel senso che è forse l’unico punto del mio corpo insieme al contorno occhi in cui ho la pelle secchissima. Se mi lavo le mani (e mi capita spesso di farlo) devo assolutamente mettere la crema, sennò non riesco a muoverle! Ho provato tantissime creme mani (Neutrogena, Bionova che tra l’altro non idratava una cippa, leocrema nella mia fase non bio ecc ecc) ma nessuna mi soddisfaceva, o perché troppo costose per la velocità con cui le consumo, o perché sentivo comunque ancora le mani secche. Finché non ho provato LEI, la crema Vivi verde della Coop al magico prezzo di poco più di 2€! Nell’inci troviamo la glicerina, l’olio di semi di girasole, il burro di karité, l’aloe vera e l’olio di jojoba. Si assorbe subito e non lascia le mani unte, ha un profumo un po’ persistente ma secondo me piacevole (credo di fiori) e idrata davvero. Non mi sono trovata bene con tutti i prodotti di questa linea (per esempio boccio il deodorante che sì, ha un inci verde ma mi fa sudare! e il burrocacao che trovo troppo secco) e non ho provato le creme viso perché non sono adatte al mio tipo di pelle, ma per quello che ho provato posso dire che è davvero valida e ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.
  • Deodorante Lycia deo nature senza sali di alluminio (circa 4€): Oltre DSCN0497alla crema mani, anche il deodorante per me è stato oggetto di anni e anni di ricerche. Da adolescente sudavo molto e il medico mi aveva prescritto il deodorante in crema Vichy. La situazione è migliorata nettamente, ma dopo qualche tempo ho notato l’insorgere sotto l’ascella di una specie di pallina dura (ehm….non è un termine propriamente scientifico ma avete capito! :P), e ho scoperto che si trattava di una ghiandola chiusa, “soffocata” dal deodorante che si era rivelato troppo aggressivo. Ho cambiato e sono passata al Dove al profumo di cetriolo, ottimo deodorante che non mi faceva sudare, ma è venuto fuori lo stesso problema. Allora sono passata al bio: Lavera, Vivi verde della Coop, allume di rocca ma niente, erano come l’acqua fresca e sudavo come una capretta, non potevo andare in giro così! Informandomi sul web ho capito che il mio problema era un ingrediente, l’alluminium chlorohydrate (ovvero i sali di alluminio, nell’inci lo trovate con quel nome). Quest’ingrediente lo trovate in tutti i deodoranti da supermercato ed è un potente antitraspirante, impedisce cioè al sudore di fuoriuscire. Così facendo però, nel mio caso mi va a chiudere le ghiandole sudoripare. Ed è un componente sconsigliato anche dalle leggi europee perché può risultare irritante. Tempo fa era stata addirittura denunciata una possibile associazione tra i sali di alluminio e il tumore al seno (vi lascio il link a questo breve ma interessante trattato) ma non sono state trovate prove sufficienti per fortuna per avvalorare quest’ipotesi. Comunque, le aziende stanno piano piano eliminando dai loro prodotti i sali di alluminio sostituendoli con altri ingredienti, nel caso di questo deodorante di Lycia abbiamo il Triethyl Citrate che combatte il sudore agendo sugli enzimi di cui si nutrono i batteri che causano il cattivo odore. Con questo deodorante ho trovato un buon compromesso: ha un buonissimo odore, non dura tutto il giorno (su di me non è vera l’indicazione 24 ore che compare nell’etichetta) ma mezza giornata sì, preferisco lavarmi una volta in più e lasciare respirare la pelle. La versione roll-on che ho scelto non ha l’alcool (quella vapo sì però) e quindi posso metterlo tranquillamente dopo la depilazione perché non brucia. Sicuramente continuerò a provare altri deodoranti, ma questo mi piace molto. Non ha un inci immacolato ma i deodoranti bio che ho provato non contavano nulla quindi mi rassegno! Per il prezzo che ha e per quanto dura una confezione (circa due mesi nel mio caso) lo consiglio davvero.
  • Henné rosso Khadi (circa 7€): Gli ultimi due prodotti di questa serie saranno WP_20141228_068dedicati ai capelli. E’ da diversi anni che tingo i capelli, più che altro per cambiare colore perché non mi piace molto il mio castano scuro un po’ piatto. Allora ho provato un po’ di tutto: riflessi viola, blu e rossi, li ho schiariti con la lozione alla camomilla Schultz (mannaggia a te e chi ti ha inventato, mi ha rovinato i capelli!! Ve la stra-sconsiglio!) finché mi sono accorta che mi piaccio di più con i capelli color mogano. E allora passando al bio ho provato l’henné, cominciando con “riflessi scarlatti” di Lush che non è male, e arrivando a questo di Khadi, che è davvero ottimo. Sconsiglio l’henné a chi ha tanti capelli bianchi perché purtroppo non li copre, li rende rossicci ma si vede che sono più chiari dei vostri in realtà. Lo consiglio invece a chi vuole cambiare colore (senza schiarire però, per quello purtroppo c’è solo la decolorazione dal parrucchiere) e al tempo stesso fare un trattamento di bellezza per i capelli. L’henné infatti fortifica il capello, lo rende lucido e sano e lo lascia morbidissimo, a differenza delle tinte chimiche che spesso lo seccano e lo indeboliscono. Lo svantaggio dell’henné è l’applicazione, davvero lunga, laboriosa e difficile da fare se siete da sole, ci vuole l’aiuto di qualcuno per stenderlo bene. Lo so che vi ho già scoraggiate, ma io alla fine dopo una fase di tinte chimiche sono tornata all’henné, perché non c’è nulla che mi renda i capelli così morbidi e luminosi! Nella confezione di Khadi c’è una polvere di colore verde (Lawsonia Inermis, l’henné originale, è una pianta che si trova nelle regioni calde subtropicali le cui foglie vengono sminuzzate ed essicate per ottenere la suddetta polvere), una cuffietta, un libretto di istruzioni e dei guanti. Dovete scaldare dell’acqua a 90°, versare l’henné (io uso metà confezione e basta per i miei capelli di media lunghezza) in una ciotola NON metallica (attenzione, non usate né ciotole né utensili metallici perché altrimenti l’henné non prende!!) e piano piano aggiungete l’acqua calda finché non diventa una pasta omogenea di colore verde. Al posto dell’acqua potete usare il té nero per intensificare il colore. Poi vi spalmate questo pastrocchio in testa 😛 mettendo la cuffietta e un asciugamano sopra per tenere la testa calda (in questi momenti do il meglio delWP_20141228_084 mio sex-appeal, lo so! :P). Il tempo di posa è a piacere, da mezz’ora a 2 ore. Ovviamente, più lo tenete su e migliore sarà il risultato, ecco perché l’henné è poco pratico rispetto alle tinte chimiche, ma per me ne vale la pena davvero! Vi lascio qui a fianco la foto del colore dei miei capelli post-henné, proprio il mogano caldo che volevo! 😀 Questo henné di Khadi è davvero di ottima qualità, la confezione è ben sigillata e l’inci riporta soltanto “Lawsonia Inermis”. Dopo il primo lavaggio il colore non scarica più e dura parecchie settimane, quando va via lo fa comunque in modo molto naturale e non ci sono stacchi di colore.
  • Lozione ricci morbidi Biofficina Toscana (circa 10€): Ci sono veramente pochissimi prodotti bio per lo styling dei capelli ricci, per WP_20141228_060fortuna che Biofficina Toscana ha colmato questa mancanza! Biofficina Toscana è un brand tutto italiano con sede a Lucca che produce ottimi cosmetici a “km 0”, utilizzando cioè ingredienti provenienti dal proprio territorio. Ho comprato questa lozione poco dopo la sua uscita a luglio, all’epoca non c’erano ancora molte recensioni ma il fatto che contenesse tanti ingredienti nutrienti per il capello come il burro di karité, l’estratto di avena, il gel d’aloe vera, l’acqua di rosmarino, l’acqua di salvia, la glicerina ecc mi ha convinta ad acquistarla quasi a scatola chiusa. E sono rimasta soddisfattissima!! La lozione si presenta come un gel dal colore giallino e ha un profumo buonissimo, io la applico sui capelli ancora bagnati e poi procedo all’asciugatura con il phon. I capelli rimangono morbidi e luminosi, non vi crea di certo un riccio definito se non lo avete già ma sui miei capelli mossi devo dire che mantiene la piega a lungo ed evita che diventino crespi. Potete anche usare la lozione sui capelli asciutti per ravvivare la piega, usandone comunque sempre poca per evitare di ungere i capelli. Mi piace tantissimo, costicchia sì ma ne vale veramente la pena!

E questo è tutto ragazze, spero che la mia lista vi sia stata utile per farvi conoscere degli ottimi prodotti senza spendere un capitale! Un bacione, grazie per avermi seguito e ci risentiamo per il trucco di Capodanno! 😉

Annunci

One thought on “25 ottimi prodotti sotto i 10€ ultima parte: cura del viso e del corpo

  1. Pingback: Tag: Make up award 2014, and the winner is… | Eau de rugiada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...