Tag: Vorrei ma non posso….

Ragazze, questo sarà un post pieno di sofferenza, vi avviso. Intanto ringrazio la dolcissima Serena, autrice del blog Sere di Make up che mi ha taggata in questo giochino del desiderio represso argh! Vi lascio qui il link alle sue risposte, passate a dare un’occhiata al suo blog perché è davvero interessante! 🙂 Vi lascio anche il link dell’ideatrice di questo tag, Make up pleasure. Dunque, di cosa parlerò in questo post? Di quei prodotti figherrimi che vorrei tantissimo ma che per qualche motivo (ehm…sostanzialmente economico) non sono alla mia portata, o comunque se li comprassi avrei poi un senso di colpa che neanche Freud riuscirebbe a levarmi! (Anche se in verità la frase di culto “si vive una volta sola” con me funziona sempre! :P). Cominciamo, seguirò fedelmente le categorie usate da Make up Pleasure tranne gli smalti perché sono una che non ha pazienza nella infinita e precisa procedura di applicazione e non li metto mai.

dawson

Ps: chi di voi è stata adolescente negli anni ’90 e non si perdeva mai una puntata di Dawson’s Creek, capirà perché ho scelto questa foto per rappresentare LA DISPERAZIONE! 😛

Bando alle ciance (che poi mia madre dice che scrivo post troppo lunghi e si annoia), partiamo:

1) Un cosmetico per la skin care:

La crema alla bava di lumaca di Dr. Organic. Bleaaaaah! direte voi….sì, lo so, ma io sono irrimediabilmente attratta dalle cose strane. Ho letto da qualche parte la storia che cremasnailc’è dietro all’uso cosmetico della bava di lumaca e ne sono rimasta affascinata: pensate che nel 1980 la famiglia Bascuñan in Cile allevava delle lumache destinate al mercato culinario francese. I lavoratori di questo allevamento si accorsero che i tagli che si facevano a volte sulle mani si rimarginavano facilmente senza infezioni e cicatrici e le loro mani, sempre a contatto con le secrezioni delle lumache, erano morbidissime. Le analisi che sono poi state eseguite sulla bava di lumaca hanno infatti dimostrato che la mucosa che la lumaca rilascia al suo passaggio e con cui ricostruisce la sua chiocciola (mi sembra già di vedere le vostre facce schifate ahahah!) è ricca di sostanze attive come l’allantoina (sostanza antiossidante e cicatrizzante che contribuisce ai processi di riparazione epidermici), l’elastina (proteina che rende elastica la pelle), il collagene (proteina che mantiene l’idratazione della pelle e la tonicità dei tessuti prevenendo le rughe), l’acido glicolico (che permette l’esfoliazione degli strati superficiali dell’epidermide) e varie vitamine e amminoacidi essenziali. Grazie a queste componenti, la mucosa della lumaca contribuisce a prevenire o attenuare le rughe (dato che l’elastina e il collagene rendono i tessuti più tonici) e quindi è adatta ad una pelle matura, ma allo stesso tempo l’azione esfoliante e purificante dell’acido glicolico fanno sì che sia particolarmente indicata a combattere l’acne e a ridurre smagliature (si può usare anche sul corpo) e macchie cutanee. Sembra miracolosa insomma! Io ho avuto la possibilità di provare un campioncino e mi è piaciuta tantissimo!! E’ un gel trasparente che ha un buonissimo profumo di agrumi, appena lo applicate sentite proprio una sensazione di freschezza sul viso e si assorbe subito. Ho notato che per la mia pelle grassa è l’ideale, perché idrata (anche se per una pelle secca potrebbe non essere abbastanza idratante) e soprattutto non divento lucida dopo poche ore. Ho notato che è anche un’ottima base per il trucco perché si asciuga subito e potete tranquillamente stendere subito dopo il fondotinta in polvere o liquido. Purtroppo non ho potuto verificare se è davvero valida come sembra perché per testare fino in fondo una crema ci vogliono dei mesi e il campioncino mi sarà durato sì e no una settimana. Ovviamente non è indicata per i vegani, anche se l’azienda assicura che non viene fatto del male alle lumache, viene raccolta solo la mucosa che rilasciano al loro passaggio. L’inci è ottimo, c’è anche l’aloe vera, la glicerina e l’olio essenziale di lime (da cui viene il profumo!). Meno ottimo il prezzo, ben 28€ per soli 50 ml di prodotto. Mi sa che prendo un allevamento di lumache e mi faccio la crema in casa, tiè! 😛

2) Un prodotto make-up per la base (correttori, fondotinta, ciprie o primer)

E anche qui continuiamo a puntare in alto che tanto sognare è gratis…..ve la sparo lì eh, fondotinta della Youngblood. La Youngblood è un marchio californiano specializzato nel make-up minerale e amato da Jennifer Lopez, Jessica Alba e Selena Gomez, gente a caso proprio!! 😛 Ma anche Johhny Depp e Robert Redford pare facciano spesso uso del fondotinta Youngblood! (li vogliamo vedere struccati allora, esigo per la par condicio loose_mineral_with_kabuki_shadows_grandeche tocchi anche a loro l’imbarazzante confronto “prima e dopo”!). Chi ha avuto la fortuna di provarlo dice che la texture in polvere diventa cremosa al tatto, è molto coprente senza però seccare la pelle (il che lo rende adatto anche per una pelle secca, sfatando il mito secondo cui il fondotinta minerale andrebbe bene solo per una pelle grassa perché secca troppo) e ha un finish luminoso, proprio da “pelle sana”. Ho letto anche che i prodotti di questo marchio sono adatti anche a chi ha particolari problemi dermatologici, non solo perché le loro polveri coprono molto bene imperfezioni e discromie, ma anche perché pare abbiano delle proprietà curative e rigeneranti grazie alle vitamine C e I. La fondatrice Pauline Youngblood, infatti, ha usato la sua esperienza di estetista paramedico per creare dei prodotti dall’ottimo inci che permettessero ai pazienti la cui pelle aveva subito traumi (acne, couperose, trattamenti laser, chirurgia plastica ecc ecc) di poter di nuovo ritrovare la propria autostima coprendo questi difetti. Pare addirittura che, se ben applicato, questo fondotinta copra anche i tatuaggi!! Una figata insomma. In Italia questo brand è arrivato da circa un anno in tutte le profumerie La Gardenia. Il prezzo? Siete proprio sicure di volerlo sapere? Io vi ho avvertite eh….47€ per 10 grammi di prodotto. Sigh.

3) Qualche elemento per il contouring (blush, terra, illuminante)

E qui vi cito il blush “Orgasm” di Nars. Prodotto di culto del brand, dal nome allusivo (e questa è una delle caratteristiche di questo marchio, che ha dato ai suoi prodotti nomi orgasmehm…un po’ piccanti come Sex Machine, Deep Throat, Striptease e mi fermo qui sennò diventa un post a luci rosse…. :P), amato da star come Nicole Kidman e osannato da tantissimi make-up artists proprio perché è un colore universale che sta bene un po’ a tutte le carnagioni: è un rosa pesca con dei brillantini dorati. Ho letto tante recensioni che lodano la sua ottima durata e affermano che dà una luminosità naturale al viso. Il mio problema, al di là del prezzo, (30,50€ da Sephora) è lo stesso che ho riscontrato con il Coralista di Benefit (che è un po’ meno pescato ma il colore è simile): se avete la pelle grassa e i poretti un po’ dilatati (‘na meraviglia proprio!) i blush brillantinosi, per quanto siano stupendi da vedere sulla cialda, vi creano due enormi problemi, cioè l’effetto lucido che tutte noi portatrici di pellaccia grassa vediamo come il male assoluto, e il fatto che i brillantini funzionano anche come “amplificatori” dei pori dilatati. Sembrate una lampadina al led in poche parole. Quindi niente, l’ho swatchato un miliardo di volte sulla mano ma poi mi sono ripetuta come un mantra che non fa per me e l’ho lasciato nell’espositore. Questo matrimonio non s’ha da fare insomma.

 4) Un mascara: 

YSLAaaaah, vorrei tanto il mascara Effet Faux Cils di Yves Saint Laurent. E’ uno dei mascara più venduti del brand francese, mi sono innamorata già dal packaging tutto dorato che sembra un gioiello. Pare che allunghi e volumizzi le ciglia di brutto, non sbava e dura a lungo. Due pecche però: il prezzo (ben 30€) e il fatto che si secca abbastanza velocemente. Per quanto sia bello, forse 30€ sono troppi per un prodotto che non potremo utilizzare a lungo. Diciamo che anche in questo caso, come capita spesso per questi brand di lusso, si paga più che altro il marchio e il packaging. Ma è come un amore impossibile, più è lontano dalla mia portata e più lo voglio, non c’è nulla da fare! 😛

5) Matite o eyeliner: 

marc jacobsDecisamente la Highliner di Marc Jacobs nel colore Blacquer, un bel nero intenso. E’ una matita gel (m’incuriosisce già questa consistenza in una matita), pare che abbia un bel tratto nero e deciso e una buona durata. Cosa mi frena? Sono sempre alla ricerca della matita nera perfetta nella rima interna, vorrei tanto provare questa ma essendo Marc Jacobs immaginatevi già il prezzo (ben 22€ per soli 0,5 grammi di prodotto!!) e siccome la durata della matita nera è molto soggettiva (dipende da tanti aspetti, in particolare dalla lacrimazione dell’occhio) mi fa un po’ senso comprarla senza sapere se scriverà e durerà nella MIA rima interna, che è un po’ pazzerella! Quindi Marc, sei un figone ma passo!

6) Un ombretto o una palette: 

warm paletteChi mi conosce di persona sa bene quanto sia enorme la mia passione-ossessione per le palettes. Ogni giorno m’innamoro di una nuova, neanche Casanova aveva la stessa velocità! 😛 Ce n’è una però che è entrata davvero nel mio cuore e non mi fermerò finchè (un giorno) non l’avrò: la Warm Palette x15 di Mac. Ho diversi ombretti Mac e so che non sempre la loro pigmentazione è pazzesca, infatti dopo molte ricerche online ho sempre acquistato quelli che avevano le recensioni migliori (coppering, expensive pink, satin taupe, woodwinked, swiss chocolate, amber lights ecc ecc). Perciò acquistare le palettone già preconfezionate è spesso un rischio perché potete beccare l’ombretto sfigato e non vi potete lamentare, lo sapevate e l’avete comprata lo stesso! XD Però credo che dopo aver visto la foto qui a fianco (presa da temptalia.com) mi darete ragione, è necessario prendere certi rischi nella vita! 😛 Il prezzo? Anche qui, non mi svenite…..147€. Super sigh.

7) Un rossetto o un gloss

mac_mehr002L’introvabile Mehr di Mac. Da quando è uscito è perennemente esaurito in tutti i Mac stores italiani, tanto che comincio a dubitare che il grado di sconvolgimento mentale e desiderio che crea questo rossetto in noi make-up addicted sia dovuto più al fatto che è difficilmente reperibile, forse deve proprio a questo la sua fama. Comunque, pare che sia un rossetto nude molto particolare, perché non è il solito nude che “cancella” il colore delle labbra, ma un rosa malva bellissimo dal finish matte che non risulta “troppo”, è discreto ma al tempo stesso elegante e sofisticato. E’ perfetto quando fate un trucco carico sugli occhi (credo si abbinino benissimo gli ombretti marroni, grigi, dorati e perché no, anche i viola) e volete bilanciare il tutto con un colore delicato sulle labbra. Me ne sono innamorata ancora di più leggendo la recensione di questa blogger (Alessandra di dotted around) che ha fatto degli swatches bellissimi in cui si può davvero apprezzare il colore. Il prezzo è di circa 18€ ma andate sul sicuro, i rossetti Mac sono davvero ottimi. (foto sopra presa da temptalia.com).

8) Un accessorio per il make-up o la cura del viso:

OLYMPUS DIGITAL CAMERAI pennelli Mac. Ho una lista infinita di pennelli Mac che vorrei avere, per il momento ho solo il famosissimo 217 e mi trovo davvero bene. Sono pennelli scolpiti a mano e realizzati con materiali di alta qualità (il manico per esempio è fatto con legno di betulla e tiglio). E’ ovvio che siffatte meraviglie costino l’ira del Signore, infatti il 217 mi è costato ben 25€, per non parlare dei pennelli viso che costano più di 30€. C’è chi preferisce spendere quei soldi in un prodotto piuttosto che in un pennello, perché in effetti in un trucco ciò che si nota concretamente alla fine è l’ombretto o il rossetto che abbiamo usato, non il pennello che è soltanto uno strumento. Anch’io facevo quel ragionamento, mi sembrava inutile spendere troppi soldi in un pennello e per il make-up di tutti i giorni usavo i pennelli della Essence. Ma una volta provato il 217 ho capito la differenza, non c’è niente da fare…la qualità dello strumento che usi per realizzare un trucco contribuisce notevolmente al risultato finale, con il 217 per esempio le sfumature sono bellissime e precise. Ovviamente per chi non fa il make-up artist e si trucca solo per diletto personale non è necessario avere un kit di pennelli professionali, ma io consiglio comunque di acquistarne qualcuno in base alla parte del viso che amate truccare di più, così otterrete degli ottimi risultati. E poi è un investimento duraturo perché i pennelli vi durano anni e non scadono come i prodotti.

9) Un prodotto per il corpo

givenchy-linterditE qui direte, “questa è pazza”. Non posso darvi torto :P, perché citerò un profumo, ma un profumo che in verità non so come sia. Il profumo in questione è “L’interdit” di Givenchy, un profumo che credo neanche esista più in commercio, non l’ho mai visto nè “annusato”. Ma il fascino di questo profumo deriva dalla sua storia: fu commissionato nel 1957 al profumiere Francis Fabron dallo stilista Hubert de Givenchy per la sua migliore cliente, Audrey Hepburn. Pare che Audrey sia rimasta così estasiata da questo profumo che quando Givenchy volle inserirlo sul mercato Audrey disse “Te lo proibisco!”, e da qui il nome “L’interdit”, in francese “Il proibito”. A quanto pare lei apparteneva a quella categoria di donne (in cui mi includo) a cui dà fastidio sentire su altre donne il loro profumo preferito! 😛 Ho letto che le note di testa del profumo sono spezie (sandalo e incenso), pesca, bergamotto e fragola, mentre le note di cuore sarebbero floreali (iris, narciso, ylang-ylang, gelsomino…). Risultato: un profumo elegante e femminile, e io senza neppure sapere com’è me ne sono innamorata perché adoro follemente Audrey Hepburn. Nel 1990 è stato tolto dal mercato e nel 2002 è stato reintrodotto con una formulazione diversa per avvicinarlo ad una clientela più giovane ma il risultato non è stato apprezzato molto, così nel 2007 è stato rimesso in commercio con una formulazione molto simile all’originale del ’57. Ma non l’ho mai visto in nessuna profumeria e non mi fido molto sinceramente a comprarlo online. Rimane comunque un profumo che vorrei tanto, anche solo perché l’ha indossato lei *_* (sono al livello del fanatismo, lo so! :P)

Ok ragazze, è tutto per oggi! Secondo le regole del giochino devo taggare altre 10 bloggers, quindi citerò 10 blog che seguo molto spesso:

Date un’occhiata a questi siti/blog perché sono davvero interessanti e ricchi di spunti, io ci sto sempre delle ore! 🙂 Spero vi sia piaciuto questo post, un bacio a tutte!!

Annunci

6 thoughts on “Tag: Vorrei ma non posso….

  1. Ups, avevo già risposto a questo tag eoni fa, ma grazie comunque per avermi taggata ❤
    E purtroppo confermo i problemi di Orgasm, non lo tiro fuori dal cassetto da non so quanto tempo, tanto è bello in cialda quanto inclemente con i pori dilatati :((

    Mi piace

  2. Orgasm a me non piace granché, è stato una mezza delusione quando ho potuto vederlo live per la prima volta…

    avevo già risposto a questo tag (fui chiamata in causa dalla creatrice) per cui lo trovi sul blog 😀

    Mi piace

    • Infatti se sta male a mezza popolazione femminile non capisco perché sia così famoso, misteri! Grazie comunque per aver letto, ti seguo già ma mi ero persa quell’articolo! Un bacione e grazie per il commento! :*

      Mi piace

      • secondo me è un colore assolutamente versatile, che sta bene a tanta gente.
        a me non piace che sia relativamente poco scrivente e non ne amo i glitter (pur non avendo niente contro i fard glitterati)

        Mi piace

      • eeeeh ma sono un’arma a doppio taglio, donano luminosità al viso ma sono un disastro se hai i pori dilatati o qualche imperfezione 😦 ho avuto quel problema con il coralista di Benefit….bellissimo colore sulla cialda ma poi su di me non si vede e in più mi rende i pori dilatati dei crateri! XD

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...