25 ottimi prodotti sotto i 10€ terza parte: make-up viso

Eccoci qua alla terza parte di questa serie, oggi parliamo di make-up viso con un ottimo rapporto qualità-prezzo mentre mi rilasso un po’….una buona tazza di té, musica romantica (Ed Sheeran e la sua “Thinking out loud” che mi fa impazzire) e il cane che ronfa qua accanto a me, l’atmosfera ideale per scrivere direi! 🙂 Come al solito, ci tengo a dire che ho testato questi prodotti personalmente e cercherò di farvi la recensione più accurata possibile perché, come vi ho detto, non sempre il piccolo prezzo corrisponde a scarsa qualità, anzi!! Partiamo subito:

BB cream Lavera: Come sapete, per il viso non scelgo mai prodotti con inci “chimici” per i problemi di pelle che ho periodicamente, quindi se per il make-up occhi e le polveri (blush e terra che coprono una parte limitata del viso e che per la loro consistenza volatile evaporano in fretta) a volte chiudo un occhio, per il fondotinta sono intransigente. Allora, innanzitutto per le meno esperte vediamo che cos’è una BB cream: sostanzialmente è un cosmetico che funziona anche come trattamento di bellezza. La sigla sta infatti per “Blemish Balm”, cioè balsamo contro le imperfezioni. Questi prodotti avendo dei pigmenti colorati funzionano come dei fondotinta, ma contengono anche degli ingredienti (come le bacche di acai ad azione idratante e antiossidante in questa di Lavera) che le rendono dei veri e propri trattamenti per diversi tipi di pelle (alcune sono anti-age, altre hanno un filtro solare ecc ecc). Negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom delle BB cream e tutte le case cosmetiche le hanno proposte, il loro successo è dovuto al fatto che rispetto al fondotinta hanno i seguenti vantaggi:

  • Sono pratiche: mentre con il fondotinta gli step sono due tutte le mattine, cioè crema idratante prima come base e fondotinta poi, qui invece abbiamo un prodotto che svolge due azioni, colorare e idratare, in un solo step. Il che è una manna se siete sempre in ritardo come me! 😛 E poi si possono applicare con i polpastrelli, così vi liberate anche della scocciatura di dover lavare i pennelli!
  • Uniformano l’incarnato in maniera naturale senza fare l’effetto mascherone di molti fondotinta, per questo non dovete neanche preoccuparvi del malefico stacco tra viso e collo che si crea a volte con il fondotinta!
  • Essendo meno coprente del fondotinta, risulta meno aggressiva e pesante per la pelle, è adatta perciò ad un uso quotidiano.

Questi vantaggi spiegano il perché del loro successo, tanto che poco dopo sono usciti dei prodotti che si presentano come l’evoluzione della BB cream: la CC cream (acronimo di Corrective Colour), indicata per chi soffre di rossori e discromie e ha per questo una texture più coprente rispetto alla BB cream, e la DD cream (acronimo di Dynamic Do All) nata di recente, che combina i benefici delle prime due e diventa una super crema!!! Che dite, ci dobbiamo anche aspettare la ZZ cream? 😛 Comunque, c’è una cosa importante che dovete sapere quando acquistate una BB cream, di qualsiasi marca: NON ha una coprenza elevata, uniforma solo l’incarnato. Perciò se avete particolari imperfezioni da coprire non fa per voi. Inoltre, spesso le BB cream sono ricche di olii (in questa di Lavera ce ne sono tanti, tra cui olio di oliva, olio di soia, burro di karité, olio di jojoba, olio di mandorle e olio di girasole, se non è idratante questa!!) e per questo potrebbero essere poco indicate per le pelli grasse. Perché l’ho acquistata mi chiederete? Domanda legittima…ma, sapete, io mi faccio da auto-cavia e provo, provo, provo tanti prodotti perché mi piace da matti!!! 😛 E comunque in questo caso ho risolto mettendo un po’ di cipria. Dunque, passiamo nello specifico a parlare di questa BB cream: innanzitutto, nella confezione il Sig. Lavera mi promette 6 benefici in un solo prodotto:

  1. Carnagione regolare e luminosa WP_20141210_058
  2. Idratazione 24 h
  3. Levigante
  4. Affinante
  5. Opacizzante
  6. Aiuta la pelle a contrastare l’azione dei radicali liberi

Le mie riflessioni: avete presente quando incontrate un uomo che se la tira da morire e vi decanta le sue mille qualità? Di solito che facciamo, gli crediamo? Ma anche no! 😛 E qui è la stessa cosa!! Il primo ci possiamo credere, infatti ho notato che l’incarnato diventa uniforme e il colorito che in queste giornate invernali risulta spesso spento si WP_20141210_052ravviva. Per me è fin troppo luminosa, e infatti opacizzo WP_20141210_053con le ciprie di cui vi parlerò dopo. Idrata sì, non credo però per 24 h. Levigante, affinante e opacizzante non tanto, considerate che la coprenza è bassa e la pelle risulta sì liscia, ma se avete i poretti dilatati quelli rimangono là e prima o dopo vi lucidate se non usate la cipria. Il punto sei mi mette un po’ in crisi, non so mica dimostrare se lo fa o no!! Comunque, ricapitolando, sicuramente idrata e illumina, non copre molto e non dura a lungo però. Non urlerete “woooooow!!!” mettendola ma fa il suo lavoro. Vi consiglio prima di applicarne prima un po’ sulla mano, inizialmente ha un colore che potrebbe sembrarvi un po’ scuro ma non temete, una volta stesa si uniforma con il vostro colore (infatti esiste in una sola colorazione proprio per questo). Io mi trovo meglio a stenderla con un pennellone, ma vanno benissimo anche i polpastrelli. E’ adatta ai vegani, ha un inci immacolato, è prodotta in Germania ma non ha il filtro solare (tanto in inverno il sole lo vediamo con il binocolo, sigh!). Sul sito di Ecco Verde la trovate a 10,99€, ma si può acquistare anche da Naturasì. Vi lascio qui sotto lo swatch della BB cream:

WP_20141210_060

Ciprie Cannes e Hollywood Neve Cosmetics, cipria all about matt Essence: Le ho messe tutte e tre perché le prime due rispondono a due esigenze diverse ma hanno lo stesso packaging un po’ scomodo da portare in giro, mentre la terza è pratica da mettere in borsetta per i ritocchi fuori casa. Allora: le due ciprie di Neve sono entrambe WP_20141210_008completamente trasparenti, ma trovo che la cipria Hollywood sia più molto più opacizzante della Cannes. La Hollywood affina tantissimo la grana della pelle minimizzando i pori dilatati, per questo è stata pensata soprattutto per il servizi fotografici. Rende la pelle liscissima ed essendo formata unicamente da silica, una polvere minerale dal forte potere sebo-assorbente, è particolarmente indicata per chi ha la pelle grassa. La Cannes ha lo stesso inci (unicamente formato da silica), ma in questo caso la silica ha una granulometria ridotta e di conseguenza assorbe di meno il sebo, risultando adatta a chi ha la pelle secca o sensibile. Non è pratico il packaging come vi dicevo perché quando aprite il coperchietto nero c’è un dosatore con dei forellini, il dosatore si può girare per coprire i forellini ed evitare che il prodotto fuoriesca, ma per prelevare la cipria dovete capovolgere la confezione, versarne un po’ sul tappo e usare un pennello grande per distribuirla. Non è un’operazione molto pratica se siete fuori casa! Perciò vi propongo una valida alternativa da portare sempre in WP_20141210_002borsetta, la All about matt di Essence. La cipria si presenta in una cialda di colore bianco contenuta in una confezione di plastica trasparente. Una volta applicata diventa incolore e si adatta perciò a tutte le carnagioni. E’ un po’ polverosa ma ha un buon potere opacizzante. Io però non la utilizzerei tutti i giorni perché al primo posto nell’inci c’è il talco, e pare che il talco occluda i pori, vedi qui. Potete trovare le ciprie Neve nei rivenditori fisici o sul sito, qui la Hollywood e qui la Cannes (prezzo 3,90€ nel formato mini che vi dura comunque una vita!). La cipria Essence invece la trovate in diverse catene (Smoll, Oviesse, Coin) a 3,79€. Qui in basso vi lascio l’inci della All about matt.WP_20141210_007

Terra: Vi consiglio il bronzer in cialda “Chocoholic” di Neve Cosmetics. Fa parte della palette “Blushissimi” di Neve, una palette praticissima che ha diverse tonalità di blush e WP_20141211_004questa terra appunto. Non possiedo la palette, ma siccome per fortuna la Neve vende le cialde di questa palette singolarmente decisi tempo fa di provare questa terra. Ero alla ricerca di una terra scrivente, con un buon inci e possibilmente opaca. Per fare il contouring (cioè quel gioco di luci e ombre che si fa combinando la terra con l’illuminante per scolpire i tratti del viso e ridefinirli tramite un’illusione ottica) infatti, è necessario avere una terra non aranciata (per evitare l’effetto Umpa Lumpa!) e opaca perché non vogliamo che ci siano dei brillantini in giro per il viso, dobbiamo solo creare un’ombra per correggere ed equilibrare i volumi del viso. La terra solitamente si applica sotto gli zigomi per scolpirli e metterli in DSCN0384[1]evidenza, sulle tempie, ai lati del naso e sulla punta del mento. Chocoholic è un ottimo compromesso, si stende bene, dura abbastanza, costa davvero poco (4,20€). Unica pecca, per me che ho la pelle olivastra è forse troppo chiara, ma per chi ha una pelle da chiara a media andrà benissimo! Ecco qui sotto lo swatch:

WP_20141211_002

Illuminante: E’ insieme alla terra l’elemento fondamentale per il contouring. Vi propongo l’illuminante “Sun Club” di Essence, che esiste in due tonalità: brunettes per le more e blondes per le bionde. Ho scoperto che la versione che vi ho linkato è diversa WP_20141210_069da quella che ho io, la mia evidentemente è una versione vecchia. Comunque in entrambi i casi il prodotto risulta diviso in varie sezioni (nel mio ci sono delle righe orizzontali, nella versione nuova le cialdine formano dei cerchi come vedete sul sito) di diversi colori perché è pensato appunto per essere usato come bronzer e illuminante due in uno. La parte pensata come bronzer è marrone e ha i brillantini, che personalmente non mi piacciono per il contouring perché lo preferisco opaco. Io perciò userei soltanto il color champagne in alto nella versione brunettes e il bianco nella versione blondes come illuminanti. Poi se d’estate volete dare un tocco glam all’abbronzatura (che ora è un ricordo sigh!) potete CON MANO LEGGERA dare un tocco di quel bronzer marrone su tutto il viso, d’inverno però io eviterei perché crea un effetto finto. C’è inoltre come vedete una cialdina aranciata nella palettina brunettes e rosa nella palettina blondes che potete usare come blush. Per il prezzo che ha (4,49€) è un ottimo prodotto, che potete usare anche passando il pennello su tutte le cialde per ottenere un colore nuovo e particolare. L’inci non è male, non ci sono siliconi. Vi ricordo che l’illuminante va applicato lungo il naso, sopra gli zigomi, sull’arco di cupido e sull’arcata sopraccigliare. Poi sfumate tutto! 😉

Blush: come sapete, il blush è l’elemento fondamentale per creare quell’effetto salute così gradevole sulle nostre guanciotte (effetto “bonne mine” come dicono i francesi che la sanno lunga!). (Nota, magari stupida ma utile: blush e fard sono la stessa cosa, solo che blush è in inglese e fard in francese). Sul blush ci sarebbe da fare un post intero, perché ci sono mille texture (in crema per le pelli secche, in polvere per le pelli grasse e miste) e tantissimi colori: in linea generale credo che i blush pescati stiano meglio alle pelli medie-olivastre (sottotono giallo) e quelli rosati alle pelli chiare (sottotono rosa), ma le sfumature di colore sono mille e non ci sono regole in verità perché la scelta di una nuance o dell’altra dipende anche dal trucco occhi e labbra che abbiamo deciso di fare. Credo che se facciamo un trucco occhi con delle tonalità calde (marrone, oro, borgogna, verde oliva ecc) stia meglio un blush pescato indipendentemente dal nostro sottotono, mentre con tonalità fredde come il viola, il grigio e il tortora sta meglio un blush rosato. Altro consiglio: evitate se potete i blush con brillantini. Sono bellissimi lo so, ma teneteli magari per la sera o per un’occasione particolare. Come mai? Perché i brillantini vanno ad evidenziare i pori dilatati e le imperfezioni, e se avete già la pelle grassa crea un effetto lucido che non è molto gradevole. Perciò preferite i blush opachi, soprattutto per il mWP_20141210_034ake-up quotidiano, e applicatene sempre poco seguendo l’osso del vostro zigomo per poi sfumare verso l’orecchio. Se volete sapere come applicarlo in base alla forma del vostro viso, ho trovato un post molto interessante sul sito di Pupa che vi lascio qui. Veniamo adesso invece ai blush che ho scelto per voi: di Neve Cosmetics i blush in polvere Bombay e Swinging London. Il primo è un bellissimo corallo intenso e opaco (ne va applicato davvero pochissimo perché è molto scrivente!!) e il secondo è un fucsia anch’esso opaco e WP_20141210_044super pigmentato. Hanno un inci perfetto e durano davvero tanto, il prezzo del formato mini (c’è anche quello grande ma il mini vi dura comunque tantissimo tempo) è di 3,90€. La cosa bella di questi blush è che mescolati con una base per rossetto cremosa come la crema labbra riparatrice di Biofficina Toscana possono diventare dei veri e propri rossetti!! La durata magari non sarà estrema se usati come rossetti, ma l’effetto è sicuramente stupendo!! La pecca di questi blush è come nel caso delle ciprie il packaging, perché c’è il solito dosatore con cui si possono fare pasticci ( e io sono particolarmente portata per i pasticci, infatti ho perso lo stick che è messo per sigillare i forellini e ho dovuto metterci un pezzo di scotch! :P) e se capovolgendo la confezione fate uscire troppo prodotto poi va sprecato perché non potete più rimetterlo dentro. Perciò, vi consiglio un altro blush da portare in borsetta se siete in giro, sempre della Essence: il silky touch blush nella tonalità 70 “kissable”. E’ WP_20141210_014perfetto per l’autunno perché è quasi un borgogna. E’ davvero pigmentato e anche se è satinato comunque applicato con mano leggera non va ad evidenziare i pori. Mi ha stupito tantissimo la durata quando l’ho testato: l’ho messo la mattina sulle 8 per andare a lavorare e la sera struccandomi verso le 18.30 ho trovato tracce di colore sulla salvietta!! Davvero un ottimo risultato per un blush da 3,19€. Anche l’inci non è male, lo trovate qui. Ed ecco lo swatch:

WP_20141210_026 Rossetti: per finire il make-up viso, parliamo di rossetti. Per meno di 10€ ne ho trovati tre validissimi! Vado in ordine di durata su di me: prima i Just Bitten Kissable di Revlon. Sono un’imitazione dei famosissimi Chubby Sticks di Clinique, dopo l’uscita e il successo di questi tutte le case cosmetiche li hanno riproposti. Questi “balm” in realtà DSCN0390[1]sono dei rossetti in tutto e per tutto: sono super pigmentati (quando li ho swatchati sulla mano per fare questo post non riuscivo a toglierli dopo!!), hanno un buonissimo profumo di menta, il range di colori disponibile è vastissimo e soprattutto hanno due requisiti fondamentali: la durata, perché anche quando vanno via lasciano le labbra leggermente tinte, e fondamentale per me è il fatto che non seccano le labbra!! Io infatti sono un po’ “intollerante” ai rossetti e li porto poco perché non sopporto la sensazione delle labbra che “tirano”, invece con questi non ho avuto problemi. Sono inoltre anche pratici, non si devono temperare basta semplicemente girare la parte superiore argentata. La texture è abbastanza secca, con una passata si ha un colore già ben definito, con due o tre passate il colore diventa bello intenso. Io ho preso 4 colori: crush/béguin (rosso ciliegia), rendez-vous (arancio), honey/douce (il mio preferito perché crea l’effetto “my lips but better”, si tratta infatti di un bellissimo nude rosato) e lovesick (un fucsia). Il costo va dai 9 ai 10€. L’inci non è eco-bio come potete immaginare, ma per una durata simile chiudiamo un occhio! Eccovi gli swatches:

DSCN0392[1] Da sinistra: honey, crush/béguin, lovesick e rendez-vous.

Secondi per durata sono i rossetti di Kate Moss della Rimmel. Questi sono stati davvero una piacevole scoperta, perché sono più cremosi delle tinte della Revlon e quindi DSCN0408[1]idratano di più, hanno un buon inci e durano parecchio!! La linea di Kate comprende 11 rossetti in tutto: 4 dal finish matt (packaging rosso) e 7 dal finish satinato (packaging nero, sono quelli che ho io). Anche questi rossetti hanno un profumo buonissimo, credo fruttato, e il finish satinato non risulta pacchiano ma è molto naturale. I colori non sono molto accesi alla prima passata ma ovviamente si possono intensificare con più strati, la cosa sorprendente di questi rossetti è comunque l’ottimo rapporto tra durata e comfort perchè davvero non sono per nulla fastidiosi sulle labbra. Io possiedo due colori, lo 07 che è un nude pescato (credo che non esista in Italia perché lo comprai a Bruxelles) e lo 05 che è un rosa acceso. Il prezzo è di circa 7,90€. Trovate gli swatches qui sotto:  DSCN0411

                                 In alto lo 05 e in basso lo 07

Infine vi parlo dei rossetti long lasting di Essence, quelli nella confezione interamente nera. Questi hanno una durata inferiore ai rossetti descritti precedentemente (massimo due ore se non mangiate o bevete) ma sono idratanti (hanno l’olio di ricino come primo DSCN0399[1]ingrediente!), hanno un buon inci, sono disponibili in tantissimi colori e costano davvero poco (circa 3€). Ecco i colori che ho io: lo 09 wear berries (il primo da sinistra- un rosa scuro tendente al viola), lo 04 on the catwalk (il rossetto centrale- un rosso vinaccia) e lo 06 barely there (l’ultimo a destra- un nude beige molto pigmentato). Vi lascio qui sotto gli swatches:

WP_20141211_019

               A sinistra barely there, al centro on the catwalk e a destra wear berries

Spero vi sia piaciuto questo post ragazze, spero soprattutto di essere stata esauriente e di avervi offerto tanti spunti utili per avere prodotti di buona qualità ma ad un prezzo piccolo! La prossima settimana pubblicherò l’ultima parte di questa serie, quella dedicata ai prodotti per la cura dei capelli, del viso e del corpo, come al solito seguitemiiiiiii!!! Un bacione e a prestissimo! 😉

Annunci

3 thoughts on “25 ottimi prodotti sotto i 10€ terza parte: make-up viso

  1. Pingback: Star dimenticate ma non da noi… Get the look: Joss Stone | Eau de rugiada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...